Cerca in Google

Il sondaggio

Iscriviti alla Newsletter




Cerca in NoceraTV

Curiosità

 

Nocera: ADINOLFI: BENE LA CEI SU LEGGE ZAN - SCALFAROTTO PDF Stampa E-mail
lunedì 15 giugno 2020

ADINOLFI: BENE LA CEI SU LEGGE ZAN - SCALFAROTTO

“Da oggi, politicamente, il ddl omofobia non esiste più”

 Mario Adinolfi, presidente nazionale del Popolo della Famiglia, commenta positivamente la nota della presidenza della Conferenza episcopale italiana contraria al ddl Zan-Scalfarotto: “Le parole della presidenza della Cei sono nette e inequivocabili, bene davvero il no alle derive liberticide che sono insite nell’idea stessa della normativa proposta. Scalfarotto di Italia Viva e Zan del Partito Democratico hanno ricevuto una risposta chiara al loro tentativo di imbavagliare milioni di cattolici. La dichiarazione della Cei è segno che abbiamo combattuto bene, anche tatticamente, la battaglia quando ci dicevano che come Popolo della famiglia eravamo isolati nello scegliere questo come territorio di difesa della libertà e dei diritti di tutti, in particolare della mamme e dei papà. Oggi è una giornata di festa e di vittoria per tutto il PdF. Da oggi (credo sia chiaro a Giuseppe Conte e Matteo Renzi, da tempo dante causa del tentativo di azione liberticida di Ivan Scalfarotto contro i cattolici) la legge Zan-Scalfarotto sull’omofobia politicamente non esiste più”.

“Si parla sempre di lotta al razzismo ma vietare la libertà di opinione, anche questa è una forma di razzismo, la proposta di legge ZAN – SCALFAROTTO prevedeva un procedimento penale per chi sostiene che la famiglia è composta da un padre e da una madre. Si tratta di una legge ideologica e pericolosa per la libertà di espressione”, con questa dichiarazione conclude il coordinatore del Popolo della Famiglia dell’Agro Nocerino Sarnese, Basilio De Martino.