Luci d'Artista a Salerno
mercoledý 08 novembre 2017

ImageE’ in corso in queste ore il montaggio dell’ormai notissima Ruota Panoramica a Salernocittà.

Infatti l’attrazione punta della manifestazione natalizia Luci d’Artista è quasi completa: come si vede dalla foto, manca solo l’ultimo “spicchio” di ruota.

Sembra che finalmente la magia della kermesse salernitana stia prendendo forma: il lavoro degli operai, che stanno faticando senza sosta da ormai più di una settimana, sta per terminare, anche perchè le opere d’arte luminose sono ormai installate in gran parte della città, come riferisce il quotidiano Il Mattino di Salerno oggi in edicola.

La villa comunale insieme alla strada che porta dal centro storico fino a Piazza Gioia sono coperte, per cui sono già visibili le prime novità, dai limoni vicino al Teatro Verdi, fino al Nettuno e al regno degli abissi rappresentato proprio in piazza Flavio Gioia.

Ancora, a via Mercanti e a Piazza Sedile del Campo via i fiori, per far spazio al cielo stellato; in Villa Comunale, invece, agli animali che erano già presenti l’anno scorso, si sono aggiunti fenicotteri e cervi, e non si parlerà più di “Giardino Incantato” ma di “Arca di Noè”.

Quello che ancora non si sa con precisione, è il nome della kermesse che verrà dato per questa dodicesima edizione.

Una cosa è certa, le Luci d’Artista a Salerno sono famosissime anche nel mondo: pensate che l’assessore Roberto De Luca si è recato a Londra, al World Travel Market, che è l’evento fieristico più importante d’Europa, per porle all’attenzione del pubblico internazionale.

La manifestazione accoglie quest’anno 51 mila addetti ai lavori del settore da buyers, fino alla stampa specializzata e ai ministri del turismo europei.

De Luca, assessore al Bilancio del Comune di Salerno, ha evidentemente voluto sponsorizzare in questa prestigiosa location l’offerta turistica locale, “Destinazione Salerno”, con l’evento Luci d’Artista e con tutto il calendario degli eventi per l’anno 2018.

Ma la fiera è anche l’occasione, e sono sue testuali parole, per consolidare ancora di più Salerno come meta del turismo internazionale e in particolare dal Regno Unito.

Infatti, come riferisce lo stesso De Luca junior, le presenze di turisti britannici a Salerno sono stati nel 2016 circa 10 mila, il 60% in più rispetto all’anno precedente.

Lo scopo di azioni come questa è la costituzione di un’offerta integrata che faccia in modo di attirare a Salerno non solo turismo culturale e balneare, ma anche del settore wedding.

Del resto non è un mistero che molti stranieri, dai paesi del Nord Europa vengano a sposarsi a Salerno e in Costiera Amalfitana, terra del sole e del mangiar bene.